Dott.ssa Michela Castello - Specialista in Dermatologia e Venereologia
 
 
Intolleranze alimentari
 
Il nostro organismo può reagire ad alcuni alimenti in modi differenti:
•          reazione allergica di tipo I o IgE mediata:  reazione immediata scatenata dall’assunzione dell’ alimento.
•          reazione di intolleranza: reazione non immuno-mediata, dovuta ad uno stimolo ripetuto degli alimenti sui linfociti.
Le intolleranze si possono quindi definire come reazioni alimentari ritardate, dipendenti dallo stimolo ripetuto  per 2-3 giorni consecutivi
I sintomi dell’intolleranza alimentare possono essere gli stessi delle allergie alimentari(sintomi gastrointestinali, dermatite,orticari), o differenziarsi con sintomi più sfumati che coinvolgono, attraverso una reazione infiammatoria cronica, qualsiasi organo .
Le reazioni non immuno-mediate o intolleranze alimentari sono dovute a meccanismi metabolici, farmacologici, tossici e anche indefiniti. Rari studi hanno dimostrato che le cellule T potrebbero avere un ruolo nella patogenesi di reazioni avverse agli alimenti non IgE-mediate.
Spesso l’identificazione dell’alimento che crea intolleranza è di difficile realizzazione.